martedì 24 novembre 2015

Raduno di Auto d’epoca denominato “Incontro D’Autunno” …con il botto.





Cari amici, una magnifica giornata trascorsa nel gusto, nel divertimento, nell’ aggregazione ed allegria.
Da queste righe spero di riuscire a fare trasparire l’entusiasmo e la voglia di ringraziare quanti hanno aderito, Soci e Amici, ma anche chi non ha potuto per sopraggiunte necessità di salute e di famiglia a cui va il mio personale in bocca al lupo. Grazie perché è soprattutto per merito Vostro che tutto si è svolto in maniera lineare, senza alcuna scorrettezza, da veri amatori delle nostre dilette auto d’epoca. Al massimo io posso aver organizzato bene ma senza l’impegno di tutti e la correttezza poteva qualcosa andare male.
Come potrete notare dalle immagini postate (gli unici in mio possesso e aggiungo anzi chi ne ha altre e me li farà avere li aggiungo al nostro sito) vi sono alcune auto di nuova generazione e sono quelle persone che per svariati motivi non hanno potuto presenziare con il veicolo d’epoca perciò è stata creata un apposita categoria, il Gruppo 1 – (MODERN); poi il Gruppo 2 “Cat. (DAME) “tutte le cilindrate”; poi Il Gruppo 3 – (fino a 1000 cc); quindi il Gruppo 4 da (1001 a 1500 cc); il Gruppo 5 da (1501 a 2200) e infine il Gruppo 6 da (2201 a 4000 cc). Qui mi corre l’obbligo di precisare che nel gruppo 6, a causa di assenze dell’ultima ora venendomi a mancare sei macchine di grossa cilindrata tra cui una Porsche T 2200 e una Montecarlo 2600, ho spostato alcune auto dal gruppo 5 e fatte transitare nel gruppo 6 dando parità numerica ai gruppi, prendendo naturalmente quei piloti che apparentemente non avrebbero disdegnato confrontarsi con veicoli di più elevata cilindrata.
Tutti i piloti intervenuti hanno poi dato sfogo di potenza e abilità “gincana su birilli” ma il lavoro era stato studiato per coppia dato che i copiloti hanno dovuto gareggiare in diversi giochi lungo il percorso e al termine ci siamo spostati al Ristorante per un bel pranzo e dove molti si sono esibiti nel karaoke e nella gara canora “Corrida”.
Non mi dilungo oltre anche se vorrei farlo e ringraziare tutti singolarmente i partecipanti e anche quanti mi hanno aiutato a mettere in atto quelle che erano le mie intenzioni, dal pecoraio Filippo Renda che ci ha deliziato il palato portando il suo lavoro sul posto, al nostro Socio Nino Pizzolato che ha messo a disposizione il suo piazzale; dai fratelli “Corso legnami” che mi hanno dato carta bianca nell’ usufruire della loro proprietà e dove abbiamo potuto dare sfogo ai nostri “Motori Ruggenti” a Rosario il ristoratore che ci ha cucinato un buon pranzo e permesso di fare esaltare le ugole a quanti hanno voluto esibirsi dando sfogo anche a qualche urlatore; un grazie ai Soci Egidio D’Angelo e Francesco Ferrito che fino a notte fonda mi hanno collaborato nel tracciare la gincana resistendo anche alle intemperie e a quest’ultimo un grazie particolare per avermi spinto sin dall’ inizio a far sì che questa festa si concretizzasse ma mi è d’obbligo ringraziare mia moglie e la signora Ferrito che messosi assieme hanno preparato due stupende e saporite torte di 12 chili ciascuna e che poi la mattina dell’evento si sono spese aiutandomi in tutti i modi possibili.
Un ringraziamento va anche al Presidente del Club Auto e Motocicli Sport Club D’Epoca di Campobello di Mazara, signora MARCHESE Anna Maria e al Presidente del Club Ruote Storiche di Monreale, Pino Tripoli, Socio nel direttivo del nostro Club ma entrambi intervenuti con Soci dei propri Club.
Che dire, si era partiti per riunire quindici o venti auto e fare una uscita e per questo ci eravamo dati una data di chiusura (sette giorni prima) ma ho ricevuto chiamate fino alle 23,45 della sera precedente dove si chiedeva di potere intervenire. Siamo arrivati ad oltre 75 macchine (alcuni con i soli piloti, pochi ma ce n’erano) per 137 persone. Come ho detto all’inizio, un raduno… con il botto.
Vincitori Tutti, per ogni categoria sono stati premiati il Primo e il Secondo classificato mentre tutti gli altri piloti si sono classificati al terzo posto.
La classifica finale, al netto di penalità, per coloro che ne hanno fatto è la seguente:
Gruppo 1 Modern:
classificato - EVOLA Giuseppe su Mini Cooper 1600
classificato - MARCA Alessandro su BMW Z4 2500 (a 6,3 decimi secondo)

Gruppo 2 Dame (tutte le cilindrate)
classificato - MANCUSO Enza su A/112 Abarth
classificato - MESSINA Franca su Ford Escort 1600   (a 1,6 decimi secondo)

Gruppo 3 (fino a 1000 cc)
1° classificato - CAVATAIO Francesco su Fiat 500 Giannini
2° classificato - MARCHESE Anna Maria su Fiat 500 Giannini (a 3,9 decimi secondo)

Gruppo 4 (da 1001 a 1300)
classificato - ODDO Carlo su A/112 Abarth
classificato - GIURINTANO Filippo su A/112 Abarth (a 2,7 millesimi)

Gruppo 5 (da 1301 a 2000)
classificato – MARCHESE Elverio su su Alfa Romeo 33 1400cc
classificato – VIRZI’ Santo su Honda CRZ 1600cc. (0,14 decimi secondo e 6 millesimi)

Gruppo 6 (oltre i 2000 fino a 4000cc)
classificato – GANGUZZA Giacomo su Lancia Delta integrale 2000
classificato – DE LUCA Francesco su Porsche 911 SC 3000 cc (0,5 millesimi con penalità per aver toccato un birillo)


Grazie, il Presidente del Club Francesco De Luca.






































































































Translate - Traduttore